Quale destinazione?

Qualunque "via" tu prenderai, non arriverai a destinazione, perché non c'è nessuna destinazione da raggiungere ma solo un eterno evolvere , una progressione. Anche nell'immobilità del momento tu stai evolvendo, perché qualcosa di te progredisce comunque in connessioni sempre più sottili. L'energia , una volta che si espande , non torna più allo stato originale, né all'origine... le sue diramazioni, le sue interazioni hanno modificato la sua struttura... è altro, e pur mantenendo qualcosa della struttura di base , non è più la stessa cosa. Prosegue il percorso fino a che le sue interazioni non la modificano, fino a che non penetra in altre interazioni dando vita a nuovi percorsi. Non c'è una destinazione, né un " ritorno a casa" ,ma solo un divenire trasformativo . La foga di arrivare ad una destinazione terminale la lascio a ciò che pensa di finire. Arian Arianna Bonfigli Light
 Strada destinazione percorso