Non definirti


Nel definirci creiamo un recinto in cui regna la violenza dell' io sono questo o io sono quello. Finché non lasceremo andare questa tendenza a misurare noi stessi e gli altri resteremo ancorati a questa matrice, che ti insegna a definirti per limitarti, per circoscrivere il tuo potere. Stiamo inventando appellativi che risuonano come soul coach , master reiki e ,ora , anche counselor, i facilitatori dell'anima . Tutto questo nasconde l'enorme crisi d' identità che affligge da tempo immemore il genere umano . Invece di CAMBIARE diamo nomi nuovi a cose vecchie, morte che dovremmo ormai seppellire. A me , in un certo senso, spaventano tutti questi maestri spirituali on line e , più di tutti, come direbbe Allen ,mi spaventa il loro fan club di anime trascinate qua e là da ogni vento d' insegnamento... incapaci, spesso , di discernere. L'essenza, l'energia che siamo non ha bisogno di " loro"... ma chi governa la matrice si. Smettiamo dunque di chiedere in giro... se ti stai risvegliando non hai necessità di cercare coloro che ti dicano chi siamo o dove andremo , perché probabilmente non lo sanno nemmeno loro con certezza... anche molti proclameranno che la canalizzazione del momento ha detto " qualcosa " al riguardo. Devi ascoltarti, devi iniziare a " vedere" come se ti avessero messo gli occhi ora per la prima volta... e in senso simbolico è cosi. Tu puoi vedere anche senza di loro, senza di me... VEDI ! ( Arian Arianna Bonfigli Light )


 Cambiare vedere recinto