Maestria e Individualità

Prima di rendersi utili per il collettivo è necessario sviluppare la propria individualità, se non ci si conosce e si cerca di imitare quello che fanno altri per non sentirsi da meno si finisce solo per fare danni ad altri.

C'è una fase in cui si bada al proprio Ego perché si tratta di uno strumento che serve per realizzare altra consapevolezza di Sé. Tanti contestano l'Ego ma è necessario per comprendere i talenti innati nel contesto umano.

In questa fase si agisce più per conto proprio che in cooperazione perché c'è la necessità di esplorare un potenziale interiore ancora nascosto. E' una fase in cui si desidera isolarsi per disintossicarsi dal consueto vivere sociale dove tutti si muovono più o meno allo stesso modo per non apparire inopportuni.

E' nella fase successiva al concepimento della propria maestria che si entra in cooperazione, dopo aver sviluppato alcune qualità individuali.

Farlo prima non servirebbe a molto, perché se le doti non sono sviluppate il collettivo non ne trarrà alcun beneficio, anzi ne ricaverà più problemi di quanti ne aveva prima.

Ci sono anche delle doti che si sviluppano attraverso il collettivo ma sono comunque fasi successive, serve prima prendere consapevolezza di Sé per poter arricchire il collettivo.

Alcuni avranno notato, (quelli un po' più svegli) che chi cerca di controllare la mente umana ha fatto in modo di far credere che tutti debbano rendersi utili al collettivo ancor prima di aver compreso i propri talenti; pena: giudizi, discriminazione e cattiverie varie per creare ancor più divisione e frustrazione.

La realtà è che per avere un maggiore controllo sulle persone cercano di ostacolare in tutti i modi possibili lo sviluppo delle doti innate e lo fanno soprattutto costringendo ad impiegare la maggiorparte del proprio tempo per il fabbisogno fisico. Chiaramente in questo contesto c'è un impedimento del prendersi cura di Sé , e lo scopo di chi vuole dominare e controllare altri esseri è proprio rallentare l'evoluzione, rendere il gioco del dominio il più longevo possibile pur sapendo che non potrà durare sempre ...

 sviluppare la maestria indivudalità ego discriminazione potenziale interiore