Autocontrollo è Maestria

Ogni essere umano ha un buon numero di angeli e demoni dentro di sé che cercano il consenso per agire attraverso l corpi in cui le coscienze fanno l'esperienza sulla terra di mezzo (Gaia).

Si tratta di connessioni eteriche che connettono il tessuto mentale con quello di altri gruppi di coscienze che si trovano su vari livelli di frequenza vibratoria che compongono il multiverso di questa creazione.

Quando agite emanando specifiche vibrazioni, connesse ad un gruppo, il gruppo reclama l'appartenenza di una coscienza alla sua cerchia.

Se desiderate spostare la vostra coscienza in frequenze più elevate dovreste imparare l'autocontrollo, e a filtrare l'energia che cerca di emergere attraverso i vari generatori di frequenza (rabbia,rivendicazione,orgoglio,risentimento,compassione,nostalgia,amore). Sono tutte bande di frequenza che connettono la coscienza con altre coscienze dello stesso gruppo.

Similmente a un gruppo sanguigno che può entrare in compatibilità solo con gruppi dello stesso tipo.

La terra di mezzo è un programma di selezione e smistamento delle coscienze che al termine del periodo previsto mostrerà un resoconto di tutte le frequenze emesse durante l'attività terrestre.

Le energie condivise con il mondo esterno, generano delle conseguenze, e queste attività sono registrate su speciali registri .

Questo è un programma sviluppato per addestrare le coscienze, e dare loro accesso ad altri mondi.

Capite che ogni conseguenza derivante dal vostro agire è un input che interagisce con il programma, e il programma risponde per impartire delle lezioni/nuovi input alle coscienze connesse spostandole anche se neccessario da una linea temporale ad un altra.

Le linee temporali sono realtà alternative che coinvolgono più coscienze. A volte si rende necessario spostare le coscienze da una realtà ad un altra per offrire ciò che è più necessario per far maturare la responsabilità in esse.

Il programma può far girare versioni di realtà alternativa in cui più coscienze comunicano tra loro.

Gli influssi del programma si presentano anche come sentimenti che salgono interiormente mostrando una forma più o meno tossica o rigenerante verso l'organismo che li ospita, a seconda anche di quanto vengono alimentati dal proprio pensare.

La presenza degli "influssi interiori" sono un processo naturale necessario per consentire che ogni forma di energia venga vagliata per decidere se sia opportuno lasciarla emergere oppure no e mandarla in condivisione attraverso i propri sensi fisici.

Può essere saggio rimane in silenzio delle volte quando ci sono energie a bassa frequenza che vi vengono scagliate contro e possono generare una reazione attraverso il mentale.

Chi non vuole esercitare l'autocontrollo, di conseguenza non può fare altro che scaricare immediatamente.

Per questo gruppo di coscienze la pressione non è gestibile e questo comporta nel loro interno una tossicità piuttosto elevata per cui preferiscono scaricare subito senza trattenere nulla. Giustificano la reazione negativa come un atto liberatorio perché in loro è presente un attaccamento a basse frequenze rimaste in sospeso nel loro campo.

Chi ha esercitato l'autocontrollo ha minori difficoltà a lasciare andare le energie tossiche interiormente per cui non ha il bisogno scaricare all'esterno su chi emana altra tossicità.

Sono come dei buchi neri dove la tossicità entra e si disperde senza andare ad intaccare nulla. Loro sono i precursori di una nuova era in cui le basse frequenze vengono dissipate non trovando più alcun appiglio e portano un messaggio di liberazione.

 

 autocontrollo gestire le emozioni frequenze vibratorie connessioni eteriche